Segesta

UN SALTO NELLA STORIA
CON IL TEMPIO E IL TEATRO DI SEGESTA

Se amate l'archeologia, ma soprattutto se volete provare l'emozione di un salto indietro nel tempo, non perdetevi la visita del Parco Archeologico di Segesta. Vale veramente la pena di rinunciare a qualche ora di mare per ammirare quello che è considerato uno dei templi più affascinanti e misteriosi della Magna Grecia. Secondo l’antica tradizione, Segesta fu fondata dalle popolazioni fuggite da Troia, gli Elimi.

La caratteristica che più colpisce i visitatori del tempio è la sua maestosità, l’antica costruzione a 36 colonne è protagonista di tutto il paesaggio circostante. Insieme al tempio, il sito archeologico di Segesta dispone di un antico teatro risalente al III sec. a.C.. Il teatro è considerato uno dei più belli del periodo classico, sia per l’ottimo stato di conservazione che per la sua spettacolare posizione sul Golfo di Castellammare. Ha un diametro di circa 60 metri ed una scalinata scavata nella roccia. In estate vi si svolgono spettacoli classici e concerti musicali

Recentemente sono venuti alla luce anche i resti di un villaggio di età musulmana e un successivo insediamento normanno-svevo con tracce di un castello alla sommità del Monte Barbaro.

parco archeologico di Segesta

SELINUNTE IL PIÙ GRANDE PARCO ARCHEOLOGICO D'EUROPA

A soli 50 minuti da Castellammare del Golfo è possibile visitare Selinunte, antica città greca fondata dai Dori nel VII sec a.C. e costruita sulla costa sud-occidentale della Sicilia. Il parco archeologico di Selinunte è oggi il più ampio ed imponente d’Europa: si estende per 1740 km quadrati dove è possibile ammirare, sull'acropoli, gli antichi resti di templi e santuari e la pianta di un’antica città ellenica.

I ruderi della città si trovano sul territorio del comune di Castelvetrano, nella parte meridionale della provincia di Trapani, mentre le sculture trovate durante le campagne di scavi sono esposte nel Museo Nazionale Archeologico Salinas di Palermo.

tempio di Selinunte